Lo stragista di Dayton, Usa: era un estremista di sinistra

Condividi!

Il ragazzo che ha sparato a Dayton, Ohio, è stato identificato dalla polizia come Connor Betts, è stato ucciso a colpi di pistola dalla polizia ma non prima di aver ucciso nove persone innocenti. Tra le quali la sorella.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il giovane era registrato come democratico e i suoi profili social, come quelli dei familiari, parlano di una famiglia di estrema sinistra. Sul modello antifà:

Non sembra un attacco di tipo politico, più il degrado mentale derivante da quel tipo di milieu politico nichilista. Condannava anche l’uso delle pistole, era contro il secondo emendamento. Avrà cambiato idea all’ultimo.

http://archive.is/G54r9




3 pensieri su “Lo stragista di Dayton, Usa: era un estremista di sinistra”

  1. In soli 50 secondi un totale di 19 morti non è niente male per uno che non aveva mai preso un AR-15 in mano.
    Mi piacerebbe sapere anche se per caso il fidanzato della sorella fosse negro o messicano, perchè in questo caso propenderei per il “nazista sotto copertura”: molto bravo anche.

    1. E a questo punto indagherei molto più approfonditamente sulla prima sparatoria: non si sa mai che il “secondo evento” sia la copertura per il primo.
      In più ce ne sarebbe anche un terzo, un po’ al limite perchè si tratta di una sparatoria con almeno 7 morti a Chicago ma di cui si è parlato veramente poco dato che Chicago è un gran casino.

      1. Ok, ora è tutto chiaro: il primo ha postato il manifesto su 8chan – oggi Cloudflare ha sospeso il servizio per 8chan. Gli amici del FBI hanno dichiarato che avevano anche letto il manifesto in anteprima di almeno un’ora rispetto alla sparatoria, da cui se ne deduce che hanno uno che viene pagato per fare cose che certa gente fa gratis.

        Il secondo è bizzarro – noto che ho scritto 19, ma in realtà i morti sono solo 9 dichiarati.

Lascia un commento