Prof contro la Lega durante lezioni: studenti in rivolta contattano sindaco

Condividi!

“Alcuni genitori e insegnanti mi raccontano che in alcune scuole si criticano le mie ordinanze, da settembre potranno riferirlo al Garante per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza” incaricato di fare un monitoraggio. E’ l’iniziativa della sindaca leghista di Monfalcone, Anna Maria Cisint.

VERIFICA LA NOTIZIA

“Genitori e studenti mi raccontano, di nascosto, che in classe si criticano le mie ordinanze. Adesso lo potranno riferire al nostro Garante”, ha dichiarato e annuncia in un tweet di star valutando se avviare a settembre un servizio di “ascolto riservato”.

In passato la sindaca Cisint aveva suscitato polemiche per aver eliminato i quotidiani finanziati dai contribuenti Il Manifesto e Avvenire da quelli fruibili nella Biblioteca comunale, per avere cancellato 936 stranieri dall’Anagrafe del Comune nel 2018 perché non più residenti in città.

Se tutti facessero come lei, i residenti e quindi potenziali cittadini sarebbero centinaia di migliaia di meno.




Lascia un commento