Ragazzino massacrato da 20 nordafricani che volevano violentare la sorellina – VIDEO

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

Selvaggia aggressione a Palma, in Spagna. Un ragazzino di 16 anni ha difeso la sorella dalle molestie di un branco di 20 nordafricani che l’aveva circondanta, intenti nella loro tipica taharrush gamea(FOTO), che è una molestia di massa durante la quale assediano una donna per poi arrivare alla violenza sessuale, e per questo è stato massacrato.

Il ragazzino è stato pestato a calci e pugni dagli afroislamici e derubato di tutto, portafogli e telefonino. Si è salvato per miracolo. Ma con due fratture alla mascella.

Salvini, non dare retta al tuo abbronzato, blocca i ricongiungimenti familiari: o l’Italia diventerà un’enorme banlieu parigina.




5 pensieri su “Ragazzino massacrato da 20 nordafricani che volevano violentare la sorellina – VIDEO”

  1. L’ideologo di riferimento del pensiero islamico,(che qualcuno si ostina a definire “religione” solo per beneficiare di un salvacondotto morale per giustificare ogni nefandezza compiuta) era un PEDOFILO. Prova ne sia che un individuo di ….50 anni suonati che sposa una bambina di 6 ANNI E LA DEFLORA QUANDO LA FANCIULLA NE RAGGIUNTI BEN…NOVE….COME LO VOGLIAMO CHIAMARE ???
    Sicché da un rovo non possono crescere frutti ma solo spine, spine malate e deviate.
    Ne discende tutti i comportamenti disgustosi, barbari e violenti dei suoi seguaci…..Scusate , ma chi sarebbero gli impuri ???

  2. Anche in africa si sposano le ragazzine minorenni ma non devi pensare alle nostre che sono tenere e innocenti, la sviluppano presto. Sono propensa a fregarmene altamente delle loro pratiche, infibulazione compresa. Noi abbiamo la nostra cultura che DEVE essere rispettata, se stanno nelle loro terre faranno quello che vogliono. In fondo sono secoli che vivono così, si possono anche mettere in pentola i cappuccini guarda!

Lascia un commento