UniStranieri: i cinesi non pagano, buco di 400mila euro

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

C’è una somma “da riscuotere” pari a 400 mila euro nel bilancio consuntivo 2018 dell’Università per Stranieri di Perugia che potrebbe essere legata alla fin qui estremamente positiva esperienza dell’arrivo dalla Cina negli ultimi anni di migliaia di studenti, grazie a due programmi di cooperazione interuniversitaria internazionale. Una denuncia in questo senso è stata presentata dalla stessa università che – come ha specificato oggi all’ANSA l’ufficio stampa – è parte lesa ed ha presentato la denuncia subito dopo l’insediamento del nuovo rettore e del direttore generale. Rettore (Giuliana Grego Bolli) che ha fatto sapere di voler approfondire tutti i dettagli della questione ma che non ha voluto commentare la vicenda – pubblicata oggi dall’edizione cartacea del Messaggero – perché c’è un’inchiesta in corso.

‘Estremamente positiva’. Negano anche l’evidenza. Formate giovani italiani, invece di cinesi, stronzi.




Lascia un commento