Trafficanti Open Arms raccattano 124 clandestini: Salvini li respinge a Malta

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Altri 69 clandestini sono stati prelevati in Libia dai trafficanti umanitari illegali dell’ong catalana Open Arms. Lo riferisce in un tweet l’organizzazione, sottolineando che a bordo della propria nave ci sono complessivamente 124 clandestini, compresi quelli raccattati ieri

Abbiamo bisogno di un porto sicuro”. C’è la Tunisia. O casa vostra, Barcellona della sindaca con l’assessora pisciona.

Poi, rivolgendosi poi a Salvini, la propaganda con un piccolo scudo umano fornito loro dai loro colleghi scafisti: “Queste sono le persone da cui l’Italia deve essere protette, a bordo c’è un bimbo di nome Djokovic, che in Libia ha subito una ferita da arma da fuoco. Lo stiamo portando a Malta”. Come disse Sharon: poi crescono. E fanno come Jihadi John, arrivato a Londra come profugo.

Diteci ancora che non è un attacco militare con altri mezzi attraverso una campagna mediatica volta a condizionare governo ed opinione pubblica.

Sono loro, già sotto inchiesta:

“Adesso vi portiamo in Italia”: video incastra Open Arms, chiesto il processo

Con scafisti che hanno ammesso contatti:

Scafisti ammettono contatti con Ong: incastrano Sea Watch e Open Arms – VIDEO




2 pensieri su “Trafficanti Open Arms raccattano 124 clandestini: Salvini li respinge a Malta”

  1. Non mi sorprenderei che gli avessero dato una revolverata apposta per approdare. Comunque queste manfrine degli sbarchi con la cadenza di gocce che cadono da un rubinetto sono tese a coprire altro, stanno cucinandoci qualcosa di grosso per me.

Lascia un commento