I clandestini recuperati dalla Gregoretti hanno pagato 60mila euro per raggiungere l’Italia

Condividi!

I clandestini recuperati dalla nave della Guardia Costiera Gregoretti hanno pagato la bellezza di 60.000 euro.

VERIFICA LA NOTIZIA

Lo si apprende dopo l’arresto di altri due extracomunitari ritenuti gli scafisti di una delle imbarcazioni ‘soccorse’, probabilmente quella ‘aiutata’ dal peschereccio italiano:

Peschereccio che ha traghettato 50 clandestini in Italia premiato con 10mila euro da ONG

Sono stati fermati dalla Polizia di Stato di Ragusa, che ha così concluso le indagini sull’arrivo di tutti i 115 clandestini che erano a bordo. I fermati sono due sudanesi, rispettivamente di 18 e 21 anni, nei cui confronti sono stati raccolti gravi indizi di colpevolezza sul favoreggiamento dell’immigrazione clandestina di 48 subsahariani. Il loro fermo segue di un giorno quello di un senegalese di un gambiano ritenuti gli scafisti di un primo gruppo di migranti.

I clandestini che hanno viaggiato sulla barca condotta dai due fermati hanno pagato in media 1.300 euro ciascuno per raggiungere l’Italia.




Lascia un commento