Bimba è cocainomane a 10 anni: lo spaccio è capillare e low-cost grazie ai barconi del Pd

Condividi!

Cocainomane a dieci anni all’insaputa della famiglia. L’incredibile storia viene da Vimercate (Monza), dove una coppia ha portato la figlia in ospedale al culmine id una crisi di nervi e dove i medici, dopo averla visitata, hanno comunicato ai genitori la terribile verità: la piccola fa uso di droghe pesanti.

VERIFICA LA NOTIZIA

La bambina dava da tempo segni di forte collera, spesso inspiegabile. A scuola non andava bene e le sue esplosioni d’ira erano incontrollate. Quell’ultimo episodio aveva convinto i genitori a chiedere aiuto ai medici, che hanno svelato cosa ci fosse dietro le difficoltà della piccola.

Lasciata spesso sola in casa, mentre papà e mamma erano al lavoro, passeggiava da sola, con in tasca i soldi della paghetta. E uno o più spacciatori senza scrupoli che non si sono fatti problemi a rifornire di droga la bambina.

Prima le hanno dato spinelli e droghe “leggere”, per poi passare alla cocaina. Per il momento lei non ha detto nulla su chi siano le persone che l’hanno accostata per procurarle le droghe. La bambina è stata prima ricoverata e poi trasferita in una comunità per minori, dove gli specialisti si stanno prendendo cura di lei. Prima che sia troppo tardi.

Di questo dobbiamo dire grazie al PD che ha traghetto centinaia di migliaia di clandestini, tra i quali migliaia di spacciatori della mafia nigeriana. Questo ha abbassato il costo a livelli di una bambina di 10 anni e reso lo spaccio capillare.

Spacciatori nigeriani sui barconi: dalla Libia carichi di droga




5 pensieri su “Bimba è cocainomane a 10 anni: lo spaccio è capillare e low-cost grazie ai barconi del Pd”

  1. Qui abbiamo diversi problemi: i soliti negri, i soliti rossi e i danni provocati a causa della disgregazione delle famiglie nucleari. Se la bimba fosse stata con nonna ai negri non si avvicinava.

    Le frasi proibite di oggi sono:
    – “La bimba l’hanno mandata in comunità a Bibbiano?”
    – “Gozi traditore”
    – “Ma Marcenaro è ebreo? Credo di no ma si comporta uguale”
    – “Vero che si vota a marzo 2020? Avete sbagliato qualcosa?”
    – “Silvio è rincoglionito?”

  2. Avevo pensato stessa nazionalità, perdo anch’io.
    Spesso vado fuori tema, anche questa volta non faccio eccezione. Il Prof. Becchi di solito lo leggo volentieri perché dice delle cose intelligenti, quest’oggi la notizia che é uscita l’ho trovata un po’ scialba. Parla delle elezioni ed in sintesi la lega avrebbe tergiversato per paura dell’ennesimo polpettone tecnico, capitanato dai soliti noti figli dell’anpi. Va bene ma mi chiedo se accadesse, noi, il popolo, subiremmo ancora o insorgiamo?

Lascia un commento