E’ strage di delfini e gli specisti pensano solo ai clandestini

Condividi!

Se questi poveri animali fossero stati africani, ne avrebbero parlato tutti. Ma lo specismo fa un’altra vittima: questo nostro fratello mammifero che ha deciso di continuare a vivere in mare. Da dove veniamo tutti.

VERIFICA LA NOTIZIA

Mentre le ong e il Pd ci rompono con i clandestini continua la moria di delfini nel mare della Toscana, nella zona vicina a dove è presente il santuario dei cetacei, oggi ne è stato ritrovato un altro spiaggiato a San Rossore (Pisa). Lo comunica l’agenzia ambientale Arpat spiegando che si tratta di un tursiope. E’ il 17mo caso dall’inizio di luglio mentre dall’inizio dell’anno se ne contano oltre 30.

Più delfini e meno clandestini. E meno traffici marittimi in quella zona del Tirreno.




3 pensieri su “E’ strage di delfini e gli specisti pensano solo ai clandestini”

Lascia un commento