Capo dell’ISTAT: fare come l’Ungheria o ci estinguiamo

Condividi!

Blangiardo è un’autorità:

Il capo dell’Istat: “In Italia non c’è più posto per immigrati”

Ma imitare la Francia sarebbe un errore mortale. Rischiamo di finanziare la natalità sbagliata:

Francia: 1 nato su 4 è musulmano, è sostituzione etnica

L’Ungheria può attuare certe politiche perché non ha praticamente immigrati. Noi, oggi, non possiamo farlo. Se non applicando la preferenza nazionale. Cosa che non possiamo fare in maniera diretta perché Ue e Costituzione ce lo impediscono. Possiamo farlo applicando alcune clausole che di fatto restringono i benefici agli italiani senza scriverlo in modo palese.

Ovviamente, ci sarebbe poi la soluzione perfetta: uscire dalla Ue e cambiare la Costituzione in senso nazionalista. Visto che è in ballo il nostro futuro, è il caso di pensarci. Anzi, di farlo.




Vox

3 pensieri su “Capo dell’ISTAT: fare come l’Ungheria o ci estinguiamo”

  1. Simone Di Stefano lo aveva detto, durante una sua intervista o su facebook,non ricordo esattamente, comunque in occasione delle europee disse: “non riuscirà Salvini a cambiare l’Europa da “dentro” una volta eletto” e aveva perfettamente ragione, per questo l’ho votato, per la sua lungimiranza, sincerità e naturalmente per uscire dalla trappola. Salvini non è cretino, lo sapeva benissimo anche lui, ma non altrettanto leale sosteneva di farsi valere a Bruxelles e imporre le sue regole. Se nemmeno ci va a parlare coi dittatori! Davvero sprovveduti quelli che ci hanno creduto, per colpa loro adesso siamo in una drammatica impasse. Il tempo stringe e ogni giorno ci giochiamo il futuro. Andatevi a vedere Genova nei filmati, messa a ferro e fuoco solo perché Casapound ha fatto un comizio in centro durante il quale volevano esporre pacificamente la linea politica! Da vomitare, per fortuna qualche testa di c. è finito all’ospedale, ma come si fa a far ragionare dei ciuchini?

Lascia un commento