Il Pd sta con l’assassino americano del carabiniere: “Barbarie bendarlo”

Condividi!

Il Pd è indegno. Non una parola sui bambini rubati di Bibbiano, con la copertura politica del suo sindaco, secondo l’accusa, e con tre suoi sindaci indagati. Ma difende gli assassini di Mario Cerciello Rega, il carabiniere accoltellato a morte a Roma.

VERIFICA LA NOTIZIA

“Evoca la pena di morte, esalta le foto degli arrestati bendati…. la ‘Bestia’ (mai nome fu più appropriato) ha fatto di Salvini il suo avatar… presto la sentiremo urlare ‘pece e piume’, e poi ‘corda e sapone’… punta alla torsione antropologica del Paese fondata sull’odio”, dice su Twitter Enrico Borghi. “Salvini non ci porterà in Sud America”, ha aggiunto Andrea Marcucci. E ancora: “È chiaro dove stare, tra il Comando Generale dei Carabinieri che definisce ‘due volte intollerabile’ la foto dell’indiziato bendato e la Lega di Salvini che usa la foto per un linciaggio social. Da una parte la civiltà delle istituzioni democratiche, dall’altra la barbarie”.

La ‘barbarie’ sarebbe questa foto:

Carabiniere ucciso: magistrati indagano carabinieri perché hanno bendato assassino

Per carità, sarà anche formalmente scorretta, ma immaginate la rabbia dei colleghi del povero Mario, davanti a quel ricco rampollo americano, che era venuto a Roma a spezzare la vita di un giovane carabiniere italiano per un pugno di droga?

E sapendo che, probabilmente, il solito magistrato gli infliggerà la solita lieve pena.

Intanto oggi il militare che ha legato l’assassino è stato punito con il trasferimento in un reparto non operativo. Perché devono morire in silenzio, secondo il Pd e i soloni.

Ah, piddini, ‘foto choc’ è cosa hanno fatto i vostri profughi a Pamela:

Pamela, famiglia diffonde foto decapitata: “Ecco come ti riduce l’immigrazione”

Non un assassino bendato.




Lascia un commento