Immigrato incendia bus e poi pesta poliziotti: li prende a morsi

Condividi!

Brutale violenza ai danni di un Agente della Polizia Ferroviaria, stavolta accade a Brescia. A darne notizia il sindacato di Polizia Sap.

VERIFICA LA NOTIZIA

Verso le 7 di questa mattina, due Agenti della Polfer di Brescia sono intervenuti per fermare un immigrato che stava incendiando un autobus.

A quel punto l’immigrato si è scagliato contro di loro, colpendoli con pugni e testate, oltre che mordendo un poliziotto alla spalla. Lo straniero è stato arrestato e l’agente ne avrà per 15 giorni, nella speranza di non aver contratto malattie infettive.

Ma le pistole? Possibile che i nostri agenti non abbiano altra arma se non la pazienza e le mani?

“Si poteva evitare?”, domanda nella nota il sindacato, “Il SAP, come sostiene da anni, crede
fermamente di si. Se anche la Polizia Ferroviaria fosse dotata di Spray Anti Aggressione o di Taser molto probabilmente l’intervento degli Agenti si sarebbe risolto solo con il mostrare uno di questi strumenti di coercizione e come riportano le statistiche Ministeriali il soggetto avrebbe desistito nel suo comportamento aggressivo ben conscio che tali strumento potevano essere utilizzati contro di lui”. “Il SAP – continua la nota – esprimendo ancora una volta solidarietà ai colleghi aggrediti, auspica che chi usa violenza venga fermato e messo nelle condizioni di non nuocere ad alcuno, per questo motivo chiediamo ancora una volta che tutti i dipendenti che svolgono servizio per garantire la sicurezza pubblica vengano dotati dei mezzi necessari a garantire la loro incolumità ed in particolare riteniamo che
sia giunto il momento di dotare immediatamente il personale della Polizia Ferroviaria di Brescia di tali mezzi senza ulteriori esitazioni o periodi di valutazione/prova”.

Urgono rastrellamenti e deportazioni di massa di clandestini e delinquenti. Le nostre città sono sature. Altro che andarli a ‘salvare’ in acque maltesi!




3 pensieri su “Immigrato incendia bus e poi pesta poliziotti: li prende a morsi”

  1. archi frecce e randelli , la polizia Italiana c’è dove non serve e dove serve: manca . E se ci sono ; non hanno benzina o divisa o armi . ma sapete perché gli immigrati vengono in Italia ? oltre alla mafia sanno che sono protetti dalla politica , sono protetti dalla magistratura , sono pagati, e la polizia è impotente contro loro .

  2. Ma una bella manganellata? Il manganello, nobile arma del celerino, fa un male della madonna ed è semplicissimo da usare. In più, se lo rompete e la testa era giusta ve ne danno uno nuovo gratis. Estremamente economico e con zero costi di mantenimento, in mano ad un maestro è quasi letale.
    Manganello, per ogni Stato che si rispetti.

Lascia un commento