Pd difende il ‘sistema Bibbiano’ bloccando il ddl Pillon

Condividi!

Ieri pomeriggio a Bibbiano, Salvini si e detto «convinto che gli abusi ci sono anche altrove», ha parlato della necessità di rivedere l’affido condiviso e il diritto di famiglia perché «o ci sono eccessi o ci sono reati».

VERIFICA LA NOTIZIA

E ha annunciato una commissione d’inchiesta che indaghi: «Temo che con la Commissione d’inchiesta schifezze, falsità, truffe emergeranno in tante città italiane e in tante case famiglia italiane».

Ci sarebbe un modo per onorare le piccole vittime di Bibbiano, approvare velocemente il DDL Pillon,

Ieri pomeriggio a Bibbiano, Salvini si e detto «convinto che gli abusi ci sono anche altrove», ha parlato della necessità di rivedere l’affido condiviso e il diritto di famiglia perché «o ci sono eccessi o ci sono reati».

E ha annunciato una commissione d’inchiesta che indaghi: «Temo che con la Commissione d’inchiesta schifezze, falsità, truffe emergeranno in tante città italiane e in tante case famiglia italiane».

Ci sarebbe un modo per onorare le piccole vittime di Bibbiano, approvare velocemente il DDL Pillon,

Ma il Pd vuole che il sistema Bibbiano vada avanti e fa saltare in commissione Giustizia al Senato il disegno di legge sull’affido condiviso presentato dal senatore Simone Pillon. La commissione ha spedito in soffitta in Ddl, riaffidando, però, a Pillon il mandato di elaborare nuovo testo.

Per Monica Cirinnà in realtà «è stato scritto a Verona».

Meglio sia stato scritto a Verona, che a Bibbiano, sotto dettatura della ladra di bambine che poi finivano agli attivisti gay. E che partecipava alle feste del PD.




Un pensiero su “Pd difende il ‘sistema Bibbiano’ bloccando il ddl Pillon”

  1. Durante la mia prima lezione di anatomia il professore (schifoso maledetto attaccatore di cappelli e accumulatore di stipendi) mi disse: “tutto ciò che noi abbiamo sul libro è la “media”, è una cosa che nella vostra vita non vedrete mai”.
    Credo che nei casi di separazione delle coppie sia lo stesso e quindi trovare un punto di partenza equo sia già sufficiente. Poi purtroppo bisognerebbe affidarsi a persone professionali e competenti. Siamo umani, faremo il possibile. Speriamo?

Lascia un commento