Il guru dei ‘mostri di Bibbiano’ laureato in Lettere e non in Psicologia

Condividi!

Claudio Foti, lo psicoterapeuta al centro dello scandalo di Bibbiano, a capo della Onlus Hansel & Gretel, non è laureato in psicologia, ma in Lettere:

Secondo AI che ha contatto l’Ordine degli psicologi, Foti «è iscritto come articolo 32, legge n. 56 del 1989». Questo vuol dire che «molti psicologi, soprattutto tra quelli iscritti all’Albo con art. 32 o con Art. 34, hanno lauree diverse, come una laurea in sociologia, biologia, filosofia, scienze politiche, giurisprudenza ecc., e ci sono alcuni che non hanno laurea ma soltanto un diploma». In pratica, «questo è stato l’effetto di una sanatoria. La legge che regola la professione di psicologo esiste soltanto dal 1989. Infatti prima dell’istituzione dell’Ordine Professionale la psicologia e la psicoterapia erano attività non regolamentate. Molti psicologi art. 32 o art. 34 infatti prima di essere dei veri psicologi, erano soltanto degli psicoterapeuti spesso autodefinitisi tali. Poi grazie alla sanatoria sono diventati psicologi».

Claudio Foti, psicoterapeuta e direttore del Centro studi Hansel & Gretel, è il promulgatore della terapia con la “macchinetta dei ricordi”, secondo l’accusa utilizzata per ‘infilare’ falsi ricordi di abusi dei genitori nelle teste dei bambini, per poi poterli ‘rubare’.

Certamente non è necessario non avere la laurea per farlo, e probabilmente non è l’incapacità a fare il criminale in questo caso, ma è comunque inquietante.




3 pensieri su “Il guru dei ‘mostri di Bibbiano’ laureato in Lettere e non in Psicologia”

Lascia un commento