L’odio dell’attivista LGBT contro l’uomo bianco che non sta a novanta gradi

Condividi!

Questo personaggio si è scagliato contro l’emendamento anti-pedofilia, dicendo che è ‘discriminante’:

Emendamento contro pedofili: sinistra protesta perché “discrimina”

E ha organizzato anche questo:

‘Odiare ti costa’, gli avvocati da asporto hanno trovato un altro business

E’ odio solo contro le minoranze che si autoproclamano oppresse o anche contro la vera minoranza in via di estinzione, ovvero l’Uomo Bianco?

Meglio il mondo del maschio bianco etero del mondo di Bibbiano dove il maschio lo si evira e annulla per dare i suoi figli alle lesbiche. E’ questa l’ideologia che sta alla base di questo tweet delirante.

Almeno l’uomo bianco apre bocca, altri aprono altro. E non è un bello spettacolo.




Un pensiero su “L’odio dell’attivista LGBT contro l’uomo bianco che non sta a novanta gradi”

  1. Allora:
    – Bolsonaro temo sia una spia della CIA, comunque è simpatico.
    – Salvini per ora sta andando benino, sinceramente non potevo aspettarmi meglio. Magari diverso, ma meglio assai difficilmente.
    – Trump è il presidente degli USA, di qualsiasi schieramento sia rimane comunque tale e come tale a noi del vecchio mondo risulta alieno. Sempre meglio lui che un negro probabilmente omosessuale pizzaiolo e chissà cos’altro.
    – Boris sono proprio curioso di vedere che cosa combinerà. Sveglio e spregiudicato lo è sicuramente. Altrettanto vero che è un po’ caotico e insensibile all’ambiente che lo circonda. Ricordo sempre con un sorriso la sua entrata di spalla contro un bimbo di 10 anni in una partita di rugby di qualche anno fa. Potrebbe essere una pop star alla Ciccio Kim oppure il solito di passaggio. Vedremo.

    Maschio etero bianco: certo che non è male sapere che per qualcuno sono veramente il signore del male. MUAHAHAHAHAH.

Lascia un commento