Erdogan minaccia di inondare l’Europa di clandestini islamici

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Il governo turco ha annunciato di aver sospeso l’accordo per la riammissione dei migranti chiuso con l’Unione Europea nel 2016. Una decisione presa in risposta alle sanzioni imposte da Bruxelles contro Ankara per la sua esplorazione del gas nelle acque di Cipro. Lo ha annunciato il ministro degli Esteri, Mevlut Cavusoglu, durante un’intervista con la stazione radio TGRT, in cui ha collegato questa misura con le recenti sanzioni e con il fatto che l’UE non ha ancora revocato l’obbligo di visto per i cittadini turchi:

Erdogan minaccia: “Turchi in Ue senza visto, o vi inonderemo di Siriani”

Con l’accordo, la Turchia si era impegnata a riammettere i clandestini siriani che erano arrivati dalle coste dell’Ue, in cambio di aiuti economici.

L’idea di togliere i visti per i turchi è folle. Se l’Europa fosse una cosa seria, i siriani verrebbero rimandati in Siria, ora che la guerra è finita. Si organizza un grande ponte aereo e si finanzia la ricostruzione in Siria. Altro che pagare la Turchia perché se li prenda con la minaccia di Erdogan. Paghiamo la Siria!

Inoltre, l’accordo è poco utile all’Italia:

L’attacco dei velieri carichi di islamici: altri 53 clandestini dalla Turchia all’Italia

Era fatto solo a favore della Germania, pentita dopo avere aperto le frontiere ad un milione di musulmani.




Lascia un commento