Terrorismo: la sinistra ama i clandestini e odia i treni

Condividi!

“Una cabina elettrica dell’Alta Velocità si è surriscaldata al punto da andare in fiamme. Un caso? Oppure, più semplicemente, un gesto d’amore e di rabbia?”. E’ quanto si legge sul sito “Finimondo.org”, vicino all’area anarchica. Frase che, secondo gli inquirenti, potrebbe essere una sorta di rivendicazione. Nel messaggio si fa riferimento anche alla sentenza contro una trentina di anarchici che il tribunale di Firenze emetterà tra poche ore.

E’ la coincidenza fra l’incendio doloso
a una centralina elettrica Tav a Rovez-
zano, (Firenze), e il processo fioren-
tino a 28 persone dell’area anarchica a
fare aprire l’ipotesi di una matrice a-
narchica per i danneggiamenti alla Tav.

A Rovezzano ci fu il lancio di molotov
contro una caserma Cc per il quale sono
imputati alcuni dei 28 e su un sito di
area anarchica oggi si legge: “Cosa è
successo a Rovezzano?Una ‘vile provoca-
zione’? O,più semplicemente e umanamen-
te,un gesto d’amore e di rabbia?Portare
il panico alla superficie delle cose”.

Quanto a strategia non c’è paragone tra terroristi di sinistra e di destra. Cosa c’è di più odioso per le persone se non essere bloccato in una stazione o sul treno? Solo il sesso a tre con Boldrini e Kyenge. Null’altro.

E questi se ne escono con la geniale idea di troncare il traffico ferroviario italiano, causando cancellazioni e rallentamenti monstre. Se non fossimo convinti della loro totale idiozia, sospetteremmo che ad innescare i roghi siano state le imprese della Tav in Val di Susa, visto che saranno le più grandi beneficiarie di quanto accaduto.

La Tav in Val di Susa rimane una cagata pazzesca. Non si sventra un territorio in nome di un sedicente progresso che progresso non è. L’autonomia, caro Salvini, è anche chiedere ad un territorio se vuole essere sventrato.

Ma torniamo alla superiorità intellettiva dei terroristi di destra: Traini ha fermato i treni? No, ha sparato ai nigeriani. E nella classifica degli italiani più amati è sicuramente sopra agli anarchici. Tarrant ha sparato ai gattini? No, ai musulmani. E anche lui ha schiere di ammiratori.

Il terrorismo è sbagliato. Ma anche nell’essere terrorista c’è comunque un certo savoir faire che alla sinistra manca.




Lascia un commento