Pd in astinenza da poltrone si propone al M5s: umiliati da Di Maio

Condividi!

Il Pd è un partito di disperati che esiste solo in funzione delle poltrone. Lo dimostra l’ultima bizzarra intervista dell’ex scendiletto della Francia Dario Franceschini, che da ministro della Cultura aveva svenduto le opere di Leonardo ai francesi, operazione poi bloccata con l’arrivo della Lega al governo.

L’altro giorno Di Maio ha accusato il Pd di essere, di fatto il partito dei pedofili:

E ora, loro, si mettono a novanta gradi chiedendo a Di Maio un’alleanza per le poltrone. E vengono ridicolizzati:




Un pensiero su “Pd in astinenza da poltrone si propone al M5s: umiliati da Di Maio”

Lascia un commento