Spacciatore nigeriano spezza il braccio a Carabiniere

Condividi!

L’africano era sfuggito ad un controllo scappando a piedi e lanciando le confezioni di cocaina, nascoste in bocca. Due carabinieri, di cui uno in auto, lo hanno inseguito e lo hanno bloccato
una prima volta. Ma dopo avergli messo le manette a un braccio il 30enne ha provato nuovamente a scappare facendo forza sull’avambraccio del capo equipaggio, spezzandogli il braccio.

VERIFICA LA NOTIZIA

Sparare, altro che manette. Urge metodo Bolsonaro con gli spacciatori di importazione. Dare ai militari licenza di uccidere gli spacciatori sarebbe un’ipotesi da sottoporre a referendum.

Del resto siamo in guerra, comportiamoci come in guerra.

E già che ci siamo, galera a quelli del Pd: perché li hanno traghettati loro, un esercito di 100mila spacciatori, stupratori e delinquenti.




3 pensieri su “Spacciatore nigeriano spezza il braccio a Carabiniere”

  1. Nei prossimi mesi ce ne scaricheranno a camionate. Adesso pare che mandino direttamente Draghi a controllare che noi si faccia i bravi. E non contenti cercheranno anche di farlo presidente della repubblica. Ecco perchè il governissimissimo di tutti contro Salvini. Altrimenti perdono il seggio della mummia. Quindi puntano a durare almeno fino al 2021 per poi entrare nel semestre bianco e allungare a marzo 2022 quando il neoeletto Draghi scioglierà le camere.
    2022, bella data per una sassaiola.

Lascia un commento