Aziende agricole cacciano braccianti italiani, preferiscono immigrati

Condividi!

L’altra mattina un gruppo di braccianti di Foggia e Borgo Mezzanone guidati dall’estremista nero Aboubakar Soumahoro ha occupato la Basilcia di San Nicola a Bari. Pretendono, clandestini, un ‘permesso di soggiorno’ e case.

Vengono qui a distruggere il nostro tessuto economico offrendosi ai latidonfisti per paghe da fame, espellendo i nostri giovani dai lavori stagionali, impedendo investimenti in tecnologia che porterebbero la nostra agricoltura nel ventunesimo secolo, e poi pretendono che siano i contribuenti italiani a dare loro case: il vostro lavoro lo farebbero gli italiani, se venissero pagati abbastanza da pagarsi un affitto. Voi lo fate per meno? Dormite per terra, ladri di lavoro.

Perché, a differenza della vulgata diffusa urbi et orbi dai media di distrazione di massa, sarebbero “tanti i lavoratori italiani disponibili a prestare attività nelle aziende agricole, ma trovano la porta chiusa in quanto sono le stesse aziende che respingono le richieste, giustificando il fatto che assumono solo lavoratori migranti”.

A dirlo l’analisi del lavoro in agricoltura fatta dalla Flai Cgil di Ferrara che dipinse una situazione opposta a quella presentata da chi ritiene indispensabile la manodopera ‘negra’ nei campi, un’idea di cui “è difficile condividere il punto di vista secondo cui tra i lavoratori italiani e l’agricoltura sia emersa una certa incompatibilità”.

“La Flai Cgil di Ferrara ha un osservatorio basato da riscontri diretti con i lavoratori, che ci consegna una situazione diversa” dichiarava il segretario generale Flai Cgil di Ferrara, Cristiano Pistone, dal cui punto di vista “bisognerebbe evitare di semplificare certi ragionamenti, per i quali il mancato impiego nel settore primario di lavoratori italiani è basato dal fatto che sono poco affidabili perché studenti o perché il settore è transitato da disoccupati in attesa di migliore occupazione”.

“Esaminando attentamente gli elenchi anagrafici agricoli pubblicati annualmente dall’Inps – spiega Pistone -, ci si può rendere conto come che tra gli oltre 15000 lavoratori a tempo determinato avviati ogni anno, una parte di loro siano ormai strutturati nel settore e non di passaggio, e comunque questo fenomeno ha sempre caratterizzato il settore”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Non esistono lavori che gli italiani non vogliono fare, ma che non possono fare perché espulsi dalla presenza di manodopera low-cost semi-schiavile.

Quando all’estremista nero, va espulso:

Il leader nero che minaccia Salvini: ‘Per te la pacchia è finita’ – VIDEO

Aboubakar Soumahoro ha offeso gli italiani, deve essere espulso




Un pensiero su “Aziende agricole cacciano braccianti italiani, preferiscono immigrati”

  1. siamo qui..hic et nunc…bolscevichi piu neri piu ebrei piu Carole..facciamo la conta..
    Berlino è caduta sotto i miei occhi
    Spettri di soldati affamati e distrutti
    Vola sulle macerie la bandiera nemica
    Ha il colore del sangue chi ha dato la vita!

    Non accetto la resa, non depongo le armi
    Prima di avermi dovran venire a cercarmi
    Sono l’ultimo rimasto del mio plotone,
    Ma ho due bombe a mano e un caricatore!

    Per me questa guerra non è finita!
    Per questa guerra io ho dato la vita!
    Per me questa guerra non è finita!
    Per questa guerra io ho dato la vita!

    Per me questa guerra non è finita!
    Per questa guerra io ho dato la vita!
    Per me questa guerra non è finita!
    Per questa guerra io ho dato la vita!

    Non so quale sia la mia uniforme
    Non ho più bandiera, ma ho un fucile e due bombe
    Non ho più un paese, ho soltanto una terra
    Non ho più un nome, io sono la guerra!

    La guerra finirà quando morrò io,
    Ma non sono più un uomo, io sono un dio
    Sono il figlio d’Europa, il mio sangue è la storia
    Non ho più una lingua, la mia lingua è la gloria!

    Per me questa guerra non è finita!
    Per questa guerra io ho dato la vita!
    Per me questa guerra non è finita!
    Per questa guerra io ho dato la vita!

    Per me questa guerra non è finita!
    Per questa guerra io ho dato la vita!
    Per me questa guerra non è finita!
    Per questa guerra io ho dato la vita!

    Il nemico s’illude perché tutto tace,
    Ma finché vivrò non avranno pace!

    Sono il lupo mannaro, non sono più un uomo!
    Sono il lupo mannaro, la mia forza è il tuono!
    Sono il lupo mannaro, non sono più un uomo!
    Sono il lupo mannaro, la mia forza è il tuono!

    Sono il lupo mannaro, non sono più un uomo!
    Sono il lupo mannaro, la mia forza è il tuono!
    Sono il lupo mannaro, non sono più un uomo!
    Sono il lupo mannaro, la mia forza è il tuono!

    https://www.youtube.com/watch?v=bYAYKcPdNkA

Lascia un commento