Tweet ‘razzisti’: Trump vola nei sondaggi +5%

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Il supporto verso Trump nelle file dei repubblicani è cresciuto di ben 5 punti percentuali dopo i tweet definiti ‘razzisti’ contro le deputate afroislamiche dei dem, che lui ha invitato a tornare a casa. Ha invece perso 2 punti percentuali tra i democratici.

Insomma, un successo. A dimostrazione del sempre più ampio fossato che divide popolo da media.

E visto che i repubblicani sono ormai il partito dei bianchi e i democratici delle varie minoranze, comprese quelle sessuali, significa che lo scontro razziale è ormai evidente.

L’obiettivo di Trump in vista della propria rielezione con questi Tweet era chiaro: identificare il PD americano non con il moderato bianco Biden, ma con le deputate estremiste afroislamiche. C’è riuscito. Ora l’elettorato bianco, che è ancora la maggioranza, vede fisicamente il pericolo. E voterà di conseguenza.

Trump, anche se non facesse altro, è stato fondamentale per avere rotto il muro del politicamente corretto che stava asfissiando l’America bianca, sdoganando un discorso che prima di lui era proibito dal punto di vista mediatico. Trump, comunque vada, non sarà senza conseguenze: ha aperto una strada, molti lo seguiranno, visto che paga politicamente.




2 pensieri su “Tweet ‘razzisti’: Trump vola nei sondaggi +5%”

Lascia un commento