Cittadini stufi di abusivi: sassaiola contro immigrati a Foggia

Condividi!

Gli italiani non ne possono più di immigrati e del degrado che portano con loro. Ormai è evidente.

VERIFICA LA NOTIZIA

Un gruppo di immigrati che occupano abusivamente una ex fabbrica alla periferia di Foggia, mentre si stavano recando ‘al lavoro’ in bicicletta è stato affiancato da un’automobile con a bordo alcuni ragazzi che hanno iniziato a lanciare delle pietre.

I migranti hanno denunciato tutto ai carabinieri che, questa mattina, sono tornati nella ex fabbrica per ascoltare le vittime della sassaiola.

Quindi abbiamo dei carabinieri che vanno a prendere denunce in una struttura occupata abusivamente. Non c’è male.

Oggi, molti immigrati non sono andati “al lavoro” anche per paura. E forse l’obiettivo dei disoccupati locali, che ormai da anni sono stati espulsi dai lavori stagionali per l’impossibilità di reggere la concorrenza al ribasso, era proprio questo.

“Non sono andato al lavoro – ha raccontato una delle due vittime, un cittadino della Guinea Bissau – ho paura trovare ancora quei ragazzi”. Sull’accaduto è intervenuta la Flai Cgil di Foggia secondo cui “appare evidente, che il clima di odio fomentato anche da azioni di forze politiche che fanno della discriminazione razziale verso gli immigrati che vivono e lavorano in questa provincia, l’unico impegno politico concreto, dimenticandosi delle difficoltà che i cittadini vivono ogni giorno, addossando qualsiasi responsabilità alla presenza di persone extracomunitarie”.

Se non ci fossero strutture occupate abusivamente, non ci sarebbero ‘razzisti’. Là dove lo Stato non fa il suo mestiere, arrivano le reazioni popolari.




Un pensiero su “Cittadini stufi di abusivi: sassaiola contro immigrati a Foggia”

Lascia un commento