Sequestrate armi da guerra ad ex combattenti: anche missile – VIDEO

Condividi!

Sequestrato arsenale da guerra a cosiddetti “estremisti di destra”. Anche un missile, però inutilizzabile perché aria-aria:

Il missile era in vendita a 470 mila euro. Potevano inviarci una mail, l’avremmo utilizzato in una prossima missione anti-Ong:

Armi da guerra, tra cui fucili d’assalto automatici di ultima generazione,sono stati sequestrati dalla Polizia in varie città del Nord Italia.

Il blitz nasce da un’indagine della Digos di Torino relativa ad alcuni combattenti italiani che hanno partecipato alla guerra nel Donbass, in Ucraina.

Più che terrorismo qui sembra che qualcuno volesse fare soldi rivendendosi armi comprate a basso costo nel Donbass.

PS. Devo andare ad avvertire Salvini che c’hanno intercettato la consegna di missili inviata da Putin. Fortunatamente i missili più grossi sono già al sicuro.




Un pensiero su “Sequestrate armi da guerra ad ex combattenti: anche missile – VIDEO”

  1. La Rai ha enfatizzato sulla presenza di simboli nazisti per allarmare sul “pericolo Salvini” in italia ma non ha spiegato per quale fazione i reduci combattevano. Lo hanno taciuto perché è evidente che se avevano materiale e simboli riconducibili al nazismo non potevano che essere combattenti pro golpe e quindi acerrimi nemici di Putin e del Donbass, non avrebbe potuto la rai aggiungere questo particolare in quanto sarebbe venuto a cadere il castello di carta della propaganda europea che dipinge Putin come “nazista” e i ribelli (ovvero patrioti contrari al golpe di Joe Biden in ucraina) filorussi del Donbass come terroristi etremisti. Gli arrestati molto probabilmente sono si foreign fighters ma della fazione filoeuropea, filo Merkel, filo Macron, filo Nato e filo Usa

Lascia un commento