Rackete: “Dobbiamo accogliere tutti i migranti presenti in Libia e i profughi climatici”

Condividi!

La sciacquetta Rackete, comandante scellerata della Sea Watch, esige che l’Europa accolga cutti i clandestini che si trovano in Libia. Non solo: “Necessario assorbire i profughi del cambiamento climatico”.

VERIFICA LA NOTIZIA

E’ il classico problema delle società ricche, almeno nelle proprie classi sociali privilegiate: perdono il senno. La ricca figlia di papà tedesca ne è l’esempio.

Vuole la censura: “Io penso che non sia possibile sopportare tutto. Salvini ha diffuso falsità, io voglio che le sue menzogne siano cancellate da Facebook e Twitter. E che un giudice gli ordini: non farlo più”.

“Quelli che sono in Libia – dice in un crescendo delirante – devono uscire immediatamente da lì per essere portati in un paese sicuro. Sentiamo parlare di mezzo milione di persone nelle mani dei contrabbandieri o nei campi profughi libici che dobbiamo andare via. Dobbiamo aiutarli immediatamente per un passaggio sicuro verso l’Europa. Devono andare in un paese sicuro, come ha detto la cancelliera Merkel”.




5 pensieri su “Rackete: “Dobbiamo accogliere tutti i migranti presenti in Libia e i profughi climatici””

  1. Quella dei “profughi climatici” é una barzelletta, anche se non é per nulla divertente. Da sempre in Africa fa più caldo che altrove, per cui improvvisamente i suoi abitanti non tollerano qualche grado in più? Finiamola!

Lascia un commento