Salvini: “Ora non puoi nemmeno chiedere a un Rom se è un Rom”

Condividi!

«Se il modulo da un punto di vista legale ha dei profili di illegittimità, lo cambieremo sicuramente», parola di Carlo Marzolo, dirigente dell’istituto comprensivo Cornaro con sedi a Fossò e Vigonovo in provincia di Venezia e a Saonara in provincia di Padova. La dichiarazione arriva il giorno dopo le bizzarre proteste del Pd per la richiesta di identificare l’etnia degli zingari all’iscrizione, bollata come altamente discriminatoria.

“Le finalità del questionario – continua Marzolo – erano quelle della maggior inclusione possibile e non certo il contrario. Lo stampato viene distribuito da dieci anni”.

Il problema è proprio questo: perché includere gli zingari?

L’intervento di Salvini:




Lascia un commento