Carovana islamica verso l’Italia: serve il Muro di Salvini

Condividi!

L’attacco islamico alla frontiera orientale non si ferma. Rendendo sempre più fondamentale l’erezione di un muro difensivo intelligente, fatto di barriere nei punti nevralgici. Avrete notato che il termine ‘erezione’ ha un doppio significato: i muri sono la volontà maschile di difendere il territorio. Le società che non hanno questa volontà, sono ‘checche’. Destinate a perire.

Nel 2016 è iniziato così, poi un milione di clandestini islamici si è riversata in Europa occidentale. E stavolta potrebbero punta l’Italia.

VERIFICA LA NOTIZIA
La guerra in Siria è finita, in molte zone del Paese ormai da quasi un anno, è tempo di tornare a casa. Ma molti di questi ‘profughi’ sono in realtà pakistani.

E’ la carovana islamica che punta, anche, l’Italia:

Invasione: 25mila islamici in marcia verso l’Italia

Al grido di “Aprite le frontiere”, centinaia di clandestini in Grecia hanno raggiunto settimanes fa il confine con la Macedonia del Nord, per aprirsi la strada verso casa nostra. La polizia greca ha usato i lacrimogeni per disperdere i violenti.

La notizia – infondata e diffusa proprio da organizzazioni che vogliono creare una nuova ondata migratoria islamica verso l’Europa – dell’apertura delle frontiere ha riacceso la tensione a Diavata (Grecia del nord) in un campo profughi che ospita diverse migliaia di immigrati. Tra loro gran parte è rappresentata da siriani, afghani, iracheni bloccati nel Paese, attirati lì dall’improvvida apertura della Merkel e rimasti bloccati dopo la chiusura della rotta balcanica nel 2016.

“Abbiamo chiamato i nostri amici afghani, iracheni, rifugiati da tutti i Paesi – dice un clandestino – Se stiamo qui, diciamo a loro di raggiungerci, perché dobbiamo andarcene, non vogliamo rimanere qui”. Capito? Questi vogliono le nostre case.

Qualcuno vuole dare il via ad una nuova ondata. Dirvi chi è non è necessario. Il tutto, in contemporanea con la pressione delle navi ong nel Mediterraneo. L’obiettivo è forzare i governi a riaprire il traffico e distruggere definitivamente le nazioni europee.




Lascia un commento