Anziana italiana ruba pane per fame: condannata al carcere

Condividi!

Due mesi e venti giorni di carcere per aver rubato generi alimentari del valore di 20 euro. La condanna, impietosa, è stata data a una vecchina di Genova di ottanta anni, vedova, ex segretaria d’azienda e in evidente stato di povertà.

VERIFICA LA NOTIZIA

La donna era stata sorpresa a rubare in un supermercato del centro pane, carne, biscotti e una bottiglia di limoncello: totale del furto 20 euro. L’anziana è stata quindi denunciata, processata e condannata, solito iter insomma, che in tanti casi, tra rinvii, appelli e legittimi impedimenti non sembra sempre funzionare in Italia.

Per lei, accusata di furto aggravato, il suo avvocato difensore in aula aveva invocato lo stato di necessità a causa di una evidente indigenza economica, ma non è servito a evitarle la condanna. Per il giudice infatti, quel furto, nonostante sia stato fatto per mangiare, andava punito.

Sempre a Genova:

Cassazione scarcera spacciatore africano perché fa un lavoro difficile




3 pensieri su “Anziana italiana ruba pane per fame: condannata al carcere”

  1. se la storia è veramente cosi’ merde schifose tutti coloro che hanno portato alla condanna soprattutto considerando quanti delinquenti sono in circolazione graziati !
    TUTTAVIA FACCIO FATICA A CREDERE ALLA STORIA

Lascia un commento