Vescovo anti-Natale si schiera con le ong: “Aprire le frontiere ai migranti”

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

Occorre “il coraggio della verità evangelica” per “aprire nuove frontiere” e combattere la “barbarie” che si manifesta contro i migranti e i loro soccorritori. Lo dice il vescovo di Padova, mons. Claudio Cipolla, in una lettera alla sua diocesi in occasione della festa di San Benedetto, l’11 luglio, patrono d’Europa. “Desidero condividervi il mio dolore nel sentire come la barbarie di linguaggio e di atteggiamenti verso i poveri che cercano approdo nelle nostre terre e verso quanti prestano soccorso, nonché la legittimazione all’annullamento dei diritti umani, contaminino, spesso, i pensieri e i sentimenti nostri e delle nostre comunità” sottolinea il vescovo. “Questo tempo ci chiede il coraggio della verità evangelica, che ci aiuta ad aprire nuove frontiere per gestire la complessità e ci evita di acconsentire a meschinità oltraggiose della dignità, che ci rinserrano dentro confini densi di sterili paure”, conclude mons. Cipolla.

Ma se hai finito i chierichetti dillo, senza dovere fare tutte queste circonlocuzioni ridicole. Non c’è alcuna complessità da gestire: c’è un popolo, quello italiano, che si difende da entità sovranazionali che vogliono eliminarlo attraverso l’importazione massiccia di elementi ostili

E voi siete parte del problema:

VESCOVO: “RINUNCIARE A NATALE PER FARE PACE CON ISLAMICI” – VIDEO




Un pensiero su “Vescovo anti-Natale si schiera con le ong: “Aprire le frontiere ai migranti””

  1. Al vescovo non piace la compagnia dei ‘bianchi’ né in chieda né fuori dalla chiesa. Fedeli, cambiate parrocchia, intanto fra non molto sua eminenza andrà coi suoi amici in Africa.

Lascia un commento