La Slovenia non vuole un muro al confine: “Fidatevi di noi” (seguono risate)

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

“Ho incontrato il governatore del Friuli, Massimiliano Fedriga, al quale ho detto che due Paesi vicini come Italia e Slovenia, entrambi aderenti a Schengen, non debbono adottare ulteriori misure per rafforzare il pattugliamento dei confini”. Lo ha detto il Presidente della Repubblica sloveno, Borut Pahor, rispondendo alla domanda sulla necessità di muri o barriere al confine. “Dovremo lavorare invece sulla fiducia reciproca”, ha aggiunto.

Certo, fiducia reciproca. La pacchia è finita Pahor. O fermate i clandestini, o costruiremo un grande e bellissimo muro. L’unico peccato è che non ci dividerà da voi, ma due terre italiane, visto che il nostro confine naturale è molto più a est.

Solo ieri sera:

Salvini: “Se non bastano agenti muro al confine con la Slovenia”




2 pensieri su “La Slovenia non vuole un muro al confine: “Fidatevi di noi” (seguono risate)”

  1. Se gli Sloveni desiderano per il 12 di settembre potremmo essere tutti dalle loro parti per festeggiare il centenario dell’impresa di Fiume. Io sarò quello vestito come D’Annunzio (sospensorio e pancia in dentro).

Lascia un commento