Guerriglia: immigrati assaltano militari che radono al suolo baraccopoli

Condividi!

Circa 50 stranieri si sono barricati dentro, mentre un gruppo ha cirondato la zona lanciando pietre contro gli agenti. Alcuni sono rimasti contusi, mentre i migranti sono stati allontanati con i lacrimogeni.

Si è appena conclusa la quarta fase di smantellamento dell’insediamento abusivo di Borgo Mezzanone a pochi passa dal Cara, ma si procede allo smaltimento dei rifiuti. Sono 35 le baracche interessate dall’intervento, “case” abusive e manufatti dove venivano svolte attività commerciali illecite come discoteche e altre illegalità come bordelli stile District 9:

Rasa al suolo la baraccopoli degli immigrati – VIDEO

Durante le operazioni c’è stato un fitto lancio di pietre all’indirizzo delle forze dell’ordine
da parte degli immigrati.

Diversi immigrati non volevano abbandonare la zona, da qui la protesta. Le forze dell’ordine presenti sul posto erano circa 150, hanno risposto con i lacrimogeni. E sgomberato.

Il decreto di abbattimento è stato firmato dal Prefetto di Foggia, previo nullaosta dell’autorità giudiziaria, per ragioni di ordine e sicurezza pubblica. Sono state impegnate 150 unità delle Forze dell’Ordine che hanno proceduto a perquisizioni e contestuale bonifica dell’area di intervento. Le operazioni di abbattimento sono state eseguite dal Genio Militare supportato dai Vigili del Fuoco.




Lascia un commento