Profugo: “Italiani sono peggio degli animali”

Condividi!

L’UOMO ERA ORMAI IL CAPO DELLA MOSCHEA DI FOGGIA, ANCORA APERTA TRA L’ALTRO

“Sai come sono questi italiani? Sono peggio degli animali”. Queste le parole pronunciate dal 38enne ceceno Eli Bombataliev, durante le conversazioni telefoniche con la moglie russa. L’uomo avrebbe sottoposto la donna, ora espulsa dal territorio italiano, ad un percorso di indottrinamento per convincerla a diventare una kamikaze. La frase sugli italiani le avrebbe dette commentando le riflessioni della moglie che diceva di non essere stata più trattata con rispetto da quando si era convertita all’Islam.

“SONO PEGGIO DEGLI ANIMALI, QUINDI BISOGNA PUNIRE QUESTI DIAVOLI”

VERIFICA LA NOTIZIA
“Bisogna punire questi diavoli” le diceva Bombataliev e, alle sue reticenze su un martirio vicino, insisteva dicendo “non c’è più tempo… è il momento di Jihad… e per questo dico io combatti per Allah e basta”. Nella loro relazione prevalentemente telefonica, dal momento che lei viveva a Napoli, il terrorista ceceno più volte ribadisce di non poter piu’ avere una vera famiglia perchè disposto ad immolarsi da un momento all’altro, a “partire per la crociata”.

“La parte peggiore di me la conosci, cosa altro vuoi sapere…- dice ancora il 38enne in una intercettazione telefonica con la moglie russa – ammazzare per me non è la cosa peggiore, io personalmente non ho ancora ammazzato nessuno…io non ho ammazzato nessuno perchè non ho ancora avuto l’occasione“.




6 pensieri su “Profugo: “Italiani sono peggio degli animali””

  1. bravo , si siamo trattati come animali da quelli che ti hanno permesso di venire in italia , sono sicuro che se te ne torni a casa tua in Vafanculistan sarai trattato come un principe del WC . buon viaggio .

Lascia un commento