Bibbiano, il Pd vuole che continuino a rubare bambini: “Continuità a servizi sociali”

Condividi!

Il Pd locale ha una responsabilità morale e politica per quello che è accaduto. Secondo l’accusa, il sindaco dava copertura ai funzionari che toglievano i bambini ai genitori per darli a pedofili senza scrupoli.

E’ uno scandalo senza precedenti. Ma non intendono chiedere scusa. Anzi, vogliono continuare a ‘lavorare’.

Ieri si è riunita la Giunta dell’Unione Val d’Enza che ha definito le azioni immediate per garantire la continuità dei servizi del distretto nonostante l’inchiesta in corso che ha di fatto escluso dal lavoro gli assistenti sociali e la responsabile Federica Anghinolfi.

VERIFICA LA NOTIZIA

La riunione si è tenuta nella Casa della salute di Montecchio. “Abbiamo fissato a breve la data del primo Consiglio – afferma il presidente pro tempore dell’Unione Val d’Enza, e sindaco di Sant’Ilario, Carlo Perucchetti – e in quell’occasione saranno definiti gli assetti politici dell’Unione stessa, presidenza e ridistribuzione delle deleghe. Abbiamo inoltre definito gli indirizzi per la copertura in tempi rapidi dei posti al momento vacanti. Il nostro sforzo in questo momento è tutto teso a rimettere i servizi in condizione di funzionare a pieno regime affinché i cittadini non registrino disagi, ritardi o disservizi”.

L’Unione formalmente non ha ancora eletto il suo presidente (Perucchetti lo è in quanto sindaco più anziano), che a sua volta attribuirà le deleghe, né il Consiglio si è insediato. Il tutto in una situazione in cui anche la responsabile dell’Ufficio di piano e coordinamento (una sorta di segretaria dell’Unione) Nadia Campani è indagata.

Intanto il Circolo Pd di Cavriago ha diramato una nota in cui esprime la sua stima all’ex sindaco Burani, indagato in quanto ex presidente dell’Unione (così come il montecchiese Paolo Colli) per falso ideologico.

Insomma, vogliono continuare a rubare i bambini. Il Pd locale andrebbe come minimo commissariato, se il Pd nazionale fosse sano. Ma non è così.

Anche perché c’è un precedente a questo schifo:

C’è una rete nazionale che fa riferimento ad una precisa area politica e culturale che ruba i bambini ai genitori e li dà ai gay e ai pedofili. Che a volte sono la stessa cosa:

Bibbiano: “Io accusato di omofobia per togliermi il figlio e darlo a coppia gay”

Bibbiano, scandalo ‘Pdofili’ si allarga: indagati altri 2 sindaci PD




Lascia un commento