Giorgino contro la Germania: “Ci critica su immigrati, ma poi ce li rimanda indietro sedati”

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
“L’Unione Europea e la Germania hanno fatto poco per l’immigrazione e anche l’ultima dichiarazione del presidente tedesco va in questa direzione: che senso ha contestare all’Italia un comportamento discutibile quando loro hanno rimandato in Italia i migranti sedati a bordo di aerei…?”, così il giornalista degli Tg1 Francesco Giorgino, dopo l’attacco alla sovranità italiana del presidente teutonico, Frank-Walter Steinmeier, che ha protestato per l’arresto in Italia della comandante della nave dell’Ong Sea Watch, Carola Rackete.

“Questo della crisi migratoria è un tema da affrontare con lucidità, rinunciando a ogni propaganda ed emotività, riunendo i leader politici intorno a un tavolo e facendo un vero e proprio piano sull’immigrazione”, chiosa Giorgino, portando a termine il suo intervento.

Qui non siamo d’accordo: mai rinunciare alla propria emotività, è quello che ci distingue dagli svedesi. Senza emotività c’è afasia. L’afasia porta all’autodistruzione.




Lascia un commento