Vescovo ingordo: “Pronto a prendermi immigrati SeaWatch: a loro subito casa”

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

L’arcivescovo ha risposto anche a Salvini che nei giorni scorsi lo aveva invitato ad aiutare 41 italiani: “In tanti modi la chiesa aiuta gli italiani e li aiuta moltissimo, ma noi non facciamo distinzione. Al centro c’è la persona. A noi non interessa se è italiano, non italiano, se è cattolico o non cattolico, se è uomo o donna. Ci interessa la persone e ogni persona ha diritto a essere accolta e di essere sostenuta quando si trova in difficoltà” – ha continuato Nosiglia.

“Penso che probabilmente si cambierà idea di fronte a questa situazione di stallo. A un certo punto si dovrà dare una risposta a queste persone; non si potranno certamente ributtare in mare, sarebbe assurdo. Noi siamo qui disponibili a partire, andarcele a prendere e dare loro la possibilità di avere un alloggio qui e l’accompagnamento per l’inclusione sociale. A Torino c’è una gara di solidarietà notevole” – ha concluso Nosiglia.

Nosiglia è una persona spregevole. E un bugiardo. Il suo ‘housing sociale’ concordato con Appendino e l’ex Chiapparino va agli abusivi africani delle palazzine olimpiche.

Il vescovo Nosiglia è un uomo senza vergogna:

Torino, la tendopoli degli italiani senza casa mentre la danno agli immigrati – VIDEO

Questa bimba ha perso la mamma e non ha una casa: ma Appendino e Vescovo preferiscono darla ad africani

Torino: Vescovo sfratta mamma e figlio, aiutiamoli

Offrono ai clandestini case che hanno predato ad anziani creduloni, utilizzando i soldi truffati con l’8 per mille, intanto sfrattano la nostra gente e lasciano i nostri nelle tende. E per strada. In auto.

Fate schifo.

Salvini, evita di rifornire i vescovi di immigrati con i famigerati corridoi umanitari, sperando che la bestia si sfami: questi non ne hanno mai abbastanza.

E’ tempo che l’enorme patrimonio immobiliare della Chiesa venga espropriato e dato ai poveri italiani. Si può fare.




2 pensieri su “Vescovo ingordo: “Pronto a prendermi immigrati SeaWatch: a loro subito casa””

  1. E non solo – serve una nuova tendenza spirituale in cui la gente si possa riconoscere. La gente ha bisogno di sicurezza, almeno nei suoi riti – qui non hanno più nemmeno le partite la domenica. Lo stesso spazio sfruttato da Salvini raccogliendo la Bandiera può essere sfruttato in ambito religioso/spirituale raccogliendo la “sicurezza del rito domenicale”.
    Se poi dovesse diventare “sabato fascista” potrebbero lamentarsene solo coloro che hanno creato le condizioni.

Lascia un commento