*SEA WATCH ENTRA IN ACQUE ITALIANE: SONO TERRORISTI*

Condividi!

Arrestateli tutti:

“Ho deciso di entrare in porto a Lampedusa. So cosa rischio ma i 42 naufraghi a bordo sono allo stremo. Li porto in salvo”. Così la comandante della Sea Watch, Carola Rackete. In 14 giorni, lamenta la ong, “nessuna soluzione politica e giuridica è stata possibile, l’Europa ci ha abbandonati. La nostra Comandante non ha scelta”.

Per il decreto sicurezza bis ora scatterà la confisca immediata della nave. Multa e speriamo anche l’arresto di questa svampita:

Carola, la ricca snob tedesca che vuole sbarcare i clandestini Sea Watch

L’immigrazione non può essere gestita da navi fuorilegge: siamo pronti a bloccare qualunque tipo di illegalità.Chi sbaglia, paga.P.S. L’Europa? Assente, come sempre.

Posted by Matteo Salvini on Wednesday, June 26, 2019

La cosa grave, è che i 42 clandestini, che sono complici dei trafficanti e non vittime, avranno ottenuto quello per cui hanno pagato: venire a rompere le palle in Italia. Dovrebbe essere una motovedetta italiana a riportarli a Tripoli.

Che questo sia l’ultimo viaggio della Sea Watch e dei suoi terroristi umanitari.




6 pensieri su “*SEA WATCH ENTRA IN ACQUE ITALIANE: SONO TERRORISTI*”

  1. Matteo, guarda che la zoccoletta tedesca sta arrivando!! Voglio i carabinieri a presidio del porto di Lampedusa: NON DEVE SBARCARE NESSUNO!! Fai salire i carabinieri a bordo, con le manette per tutti!! Qui ti giochi la faccia!! Se finisce come al solito…non sarai più credibile!! Fai quello che devi fare, cazzo!! Adesso ci siamo rotti i coglioni!! Basta parole, basta buonismo!! Questa è una dichiarazione di guerra, AFFONDA QUESTA CAZZO DI NAVE e non se ne parli più!! Hai tutto il diritto di farlo, perchè questo è un ATTO DI GUERRA!

  2. Anche io sono sia Comandante e Capitano di Macchina ,
    quando la nave attracca al porto che venga messa in Quarantena , tanto sicuramente non ha libera pratica sanitaria e provviene da Africa , Poi si proceda ad formalizzare al Comandante le procedure di trasporto e commercio di schiavitù , che si fornisca a lei e al suo equipaggio le scorte per andare al porto di immatricolazione e al suo carico si proceda a registrarlo e a dargli immediatamente il foglio di via senza nemmeno farli sbarcare a terra , Al comandante si dia il divieto di entrare in Italia per almeno 10 anni . pena 15 anni di carcere . se non fate così verranno altre navi ancora più cariche di clandestini . e al parlamentare che ha permesso di rompere il divieto venga posto dal governo la messa in procedura di reato .

  3. Stavo entrando su Twitter per scrivere a Salvini di intervenire con durezza, quando mi sono accorto che twitter mi ha bloccato per “hateful speech”, avendo scritto alcune ovvie verità sui clandestini. E la verità è “hateful”, soprattutto secondo certi poteri ben noti.
    Comunque sono deluso da come Salvini sta gestendo la situazione: ogni volta basta una bagnarola di qualche ONG per mettere l’Italia in difficoltà – ci facciamo ricattare da questi pirati e tutto questo è dovuto al fatto che non si è voluto fare un sacrosanto blocco navale e si continua pure a sottostare all’assurdo dictat di non riportare i clandestini indietro in Libia.
    Alla fine della fiera guardiamoci attorno: le nostre città sono sempre più invase da immigrati – io in quest’anno non ho avvertito alcun miglioramento della situazione, anzi…
    Comprenod le difficoltà che la Lega possa avere a dover contrattare con quei coglioni dei 5stelle, ma è ora che si cominci a fare del serio sovranismo.
    Se Salvini non farà concretamente qualcosa per buttare fuori i troppi immigrati che abbiamo, prima o poi nascerà una forza sovranista più seria che ne erediterà lo scettro. Non dorma sugli allori!

Lascia un commento