Sinistra denuncia falsa rapina di vigili a immigrato, figuraccia

Condividi!

Il consigliere Barsanti commenta il falso episodio di razzismo in centro a Lucca millantato su Facebook e rilanciato dal consigliere di maggioranza Bianucci.

VERIFICA LA NOTIZIA

“La sinistra è talmente ossessionata dal ‘fascista razzista violento’ – dice Barsanti – da diventare patologica e produrre vere e proprie allucinazioni. O mentire per distogliere l’attenzione dalle proprie continue figuracce. Altrimenti non si spiega l’incredibile incidente diplomatico rischiato nei confronti di due agenti della municipale, il cui lavoro ordinario di contrasto al vagabondaggio è stato scambiato per un’aggressione xenofoba con tanto di rapina”.

“La fretta è cattiva consigliera: troppo frettoloso il presunto testimone del fatto nel dare giudizi; troppo frettoloso il consigliere Bianucci nel goffo tentativo di cavalcare il falso episodio; troppo frettolosi i media che hanno rilanciato la fake news salvo poi sfumare l’accaduto. Ci sarebbe da ridere – continua Barsanti – se non fosse che queste allucinazioni spesso diventano il motore di iniziative politiche e la giustificazione per invocare repressione e creare allarmismo. Se non fosse arrivato subito il chiarimento dai Vigili, è probabile che il sindaco avrebbe imposto nuovamente alla città un mea culpa collettivo, come successo in passato con altri presunti episodi di razzismo mai accertati”.

“Quindi nessun reato e nessun razzismo. Anzi – conclude Barsanti – il reato l’ha commesso chi ha propalato la falsa notizia: ha infatti simulato un reato mai avvenuto, e diffamato i Vigili e la città. Mi auguro quindi che chi ha inventato questa storia e chi l’ha diffusa paghino le conseguenze e chiedano scusa. E invito il consigliere Bianucci a parlare con l’assessore alla sicurezza: perché quei Vigili, a fare il loro lavoro, li ha mandati proprio la giunta di centrosinistra”.




Lascia un commento