Ilva Taranto:esposto contro emissioni illegali

Condividi!

Un esposto con oltre 6mila firme per denunciare le emissioni “nocive e cancerogene” dello stabilimento siderurgico ArcelorMittal (ex Ilva) di Taranto è stato presentato questa mattina da un gruppo di cittadini negli uffici della Procura della Repubblica.

VERIFICA LA NOTIZIA

Svendere agli indiani, abituati ad inquinare senza alcun controllo, è stata un’idea geniale.

Foto e video che fanno parte del dossier, al quale è allegata anche documentazione ufficiale del ministero dell’Ambiente, secondo gli ambientalisti attestano chiaramente “le emissioni non convogliate che si verificano durante il giorno e la notte dagli impianti del siderurgico tarantino. Emissioni nocive e cancerogene provenienti dalle cokerie, dagli altiforni, dalle acciaierie e da altri impianti, gli stessi già sequestrati dalla Magistratura nel 2012, che violano l’art.674 del Codice penale – Getto pericoloso di cose”. Il materiale è stato raccolto da novembre scorso.

L’inquinamento è la vera emergenza ambientale, non le stupidaggini dei gretini.

Senza dazi, per competere con i cinesi e gli indiani devi sfruttare i lavoratori come loro e inquinare come loro: questo è la Globalizzazione.




Un pensiero su “Ilva Taranto:esposto contro emissioni illegali”

  1. La cosa più giusta da fare sarebbe stata NAZIONALIZZARE l’ILVA, ma purtroppo chiunque va al governo sono tutti seguaci dell’ideologia liberista che vuole lo Stato assente dall’ economia.

Lascia un commento