Ong spagnola minaccia: “Torniamo in Libia e non rispetteremo decreto Salvini”

Condividi!

Riccardo Gatti, comandante di Open Arms, che ha traghettato in Italia migliaia di clandestini, ha affermato oggi che la nave al momento ospite del sindaco De Maistris a Napoli è pronta a ripartire per la Libia e ricominciare il traffico di clandestini rifiutando di rispettare il decreto sicurezza bis:

Già l’annuncio di essere pronti a non rispettare una legge dello Stato dovrebbe comportare un’indagine.

Ricordiamo che il governo spagnolo ha interdetto all’ong le operazioni nella zona del Mediterraneo Centrale.

L’italiano Gatti, è un traditore.

E’ come se un figlio portasse in casa, ogni giorno, un paio di spacciatori, un paio di prostitute e qualche clandestino.

Lui ne va orgoglioso:

Forse dovremmo chiedere anche a lui di rifondare i contribuenti per il mantendimento dei 4.715 clandestini che ha scaricato in Italia e che siamo stati costretti a mantenere in hotel in media per due anni: sono circa 120 milioni di euro, tanto c’è costato questo traditore che si definisce ‘salvatore’.




3 pensieri su “Ong spagnola minaccia: “Torniamo in Libia e non rispetteremo decreto Salvini””

Lascia un commento