Bologna, profugo attira in centro accoglienza bimba di 3 anni e la violenta

Condividi!

Nei giorni scorsi il Pd, i sindacati e tutta l’accozzaglia che predica accoglienza, ha manifestato contro la chiusura dell’hub di via Mattei per richiedenti asilo di Bologna.

VERIFICA LA NOTIZIA

Oggi la Procura dei minori ha arrestato un profugo, presunto minorenne, che un mese fa ha attirato nel centro una bimba di tre anni e poi l’ha violentata. Non è chiaro se questa violenza sessuale si sia fermata ai palpeggiamenti o sia andata oltre.

L’Hub di via Mattei, chiuso qualche settimana fa, riaprirà nella veste di CAS, Centri di Accoglienza Straordinaria. La permanenza dovrebbe essere limitata al tempo necessario al trasferimento del richiedente. Si spera a casa propria.

Questa è l’integrazione e l’accoglienza.




10 pensieri su “Bologna, profugo attira in centro accoglienza bimba di 3 anni e la violenta”

    1. Un minore presunto, probabilmente di 17 o più anni, che molesta una bambina di 3 anni e viene arrestato per violenza sessuale, non è un “piccolo episodio sessuale tra ragazzini”. Poi ognuno ne trae la conclusione che vuole.

    2. La differenza fra la destra e la sinistra è che qua i commenti di un certo tipo restano mentre i miei su Repubblica non passano mai il visto della censura.
      (Il Maoismo insegna che qualsiasi cosa può essere didatticamente utile)

  1. “And when the black boy, Nigerian beggar, sitting outside the Conad comes to me to change the coins and I realize that in 2 hours he has collected 60 € while I in 5 working hours I will have yes and no 7 €
    I understand that we deserve failure.

    “E quando il ragazzo di colore, nigeriano accattone, seduto fuori dal Conad viene da me per cambiare le monete e mi rendo conto che in 2 ore ha raccolto 60 € mentre io in 5 ore lavorative avrò sì e no 7 €
    capisco che meritiamo il fallimento.
    https://attivo-news.it/tabaccaia-cambia-monete-a-migrante-poi-scrive-queste-parole-su-facebook-e-il-post-spopola/

Lascia un commento