Sparò a ladro albanese: lo Stato lo disarma

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
I giudici del Tar di Milano hanno rigettato il ricorso di Francesco Sicignano, il pensionato di Vaprio D’Adda che nel 2015 colpì e uccise con un colpo d’arma da fuoco un ladro albanese: anche se innocente non potrà usare la pistola. Potrà comunque fare nuovamente richiesta per il porto d’armi.

Uccise ladro albanese in casa sua, finalmente prosciolto Sicignano

È la decisione del Tar di Milano, che ha rigettato il ricorso del sessantanovenne contro la decisione della prefettura del capoluogo lombardo che dopo la sparatoria gli vietava di detenere “armi, munizioni ed esplosivi”.




Un pensiero su “Sparò a ladro albanese: lo Stato lo disarma”

Lascia un commento