Immigrati senza biglietto prendono a morsi agenti sulla metro di Milano

Condividi!

Sabato pomeriggio folle nella metropolitana Duomo di Milano, teatro di un’aggressione ai danni di due poliziotti che erano intervenuti per bloccare una coppia senza biglietto. I problemi sono iniziati verso le 18, quando gli operatori Atm hanno fermato nel mezzanino della stazione un uomo di quaranta anni e una donna di ventotto, marito e moglie, entrambi iracheni ed entrambi senza il ticket.

VERIFICA LA NOTIZIA

Ad “accogliere” gli uomini in divisa è stata proprio la 28enne, che ha pensato bene di colpire un poliziotto con un pugno all’avambraccio e di addentare il collega al bicipite. Pur feriti, gli agenti sono riusciti a bloccare la coppia: la donna è stata arrestata con l’accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, mentre il compagno è stato denunciato a piede libero per resistenza.

I poliziotti sono finiti al Policlinico per farsi medicare, ma fortunatamente sono in condizioni buone.

“Ormai le aggressioni sui mezzi pubblici si susseguono con una regolarità impressionante. Ieri sera alla fermata M1 Duomo una donna irachena ha colpito con un pugno un poliziotto e ne ha morso un altro. Tutto questo perché è stata sorpresa insieme al compagno senza il biglietto della metropolitana: ormai siamo alla follia, i dipendenti Atm e le forze dell’ordine che vogliono semplicemente far rispettare le regole vengono costantemente aggrediti. Esprimo tutta la mia solidarietà agli agenti feriti”. Così Silvia Sardone, consigliere comunale ed europarlamentare della Lega. “Il Comune a guida Pd, allergico alla sicurezza, cos’ha intenzione di fare? Interverrà finalmente per evitare che stazioni metropolitane e mezzi di superficie continuino a essere terra di nessuno? Perché non vengono implementate le pattuglie miste? Perché non si pensa a reintrodurre la figura del bigliettaio su tram e autobus? A loro interessa invece solo rincarare biglietti e abbonamenti, così chi già paga continuerà a pagare per chi non lo fa. Ogni giorno – continua Silvia Sardone – a Milano non vengono pagate 400 multe, senza considerare tutti i portoghesi che scavalcano i tornelli e non vengono presi. In prevalenza si tratta di immigrati, accolti in massa dalla sinistra a Milano, che di fatto viaggiano a scrocco ovunque. Basta farsi un giro sulla 90, sulla 56 o sul 9 per accorgersene”.




Un pensiero su “Immigrati senza biglietto prendono a morsi agenti sulla metro di Milano”

Lascia un commento