Vigili accerchiati dai Rom: pestati e mandati all’ospedale

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Due zingari su uno scooter di grossa cilindrata non si fermano all’alt della Polizia Locale, a Milano. Così scatta l’inseguimento terminato quando il conducente del mezzo ha perso il controllo andandosi a schiantare. Purtroppo senza danni rilevanti.

Gli agenti riescono a bloccare i due zingari, ma in pochi istanti vengono accerchiati dai residenti del vicino campo rom di via Chiesa Rossa, che hanno cercato di impedire l’arresto.

Sul posto sono intervenute altre pattuglie della locale che hanno arrestato il 15enne e il 20enne, il primo residente nel campo nomadi, il secondo a Piove di Sacco (Padova).

I due ghisa sono rimasti feriti e sono finiti al pronto soccorso. Secondo una prima ricostruzione dei ghisa sembra che lo scooter fosse seguito da un furgone che è riuscito a far perdere le proprie tracce.

I campi nomadi vanno rasi al suolo. Svuotandoli prima, se possibile.

E’ incredibile come la popolazione sopporti la presenza di una entità molesta e parassitaria come i ladri rom.




2 pensieri su “Vigili accerchiati dai Rom: pestati e mandati all’ospedale”

  1. Concordo pienamente, via, rasi al suolo i campi rom e espulsi, cacciati il più lontano possibile i loro abitanti.
    l’Italia è degli italiani, via gli stranieri. Quanto devono ancora sopportare le nostre forze dell’ordine? Quante devono ancora prenderne?

Lascia un commento