Salvini: “Sea Watch traffica esseri umani: non sbarcherà mai”

Condividi!

Sea Watch 3 si trova ancora a quindici miglia da Lampedusa, limite delle acque territoriali italiane.

La nave dell’ong tedesca che batte bandiera olandese ha prima rifiutato di riportare gli immigrati in Libia, poi si è diretta verso Malta e, quando Salvini ha ribadito che “i nostri porti restano chiusi”, ha deciso di sfidare il ministro dell’Interno e si è diretta verso l’Italia.

“Dobbiamo sbarcare queste persone in un porto sicuro, il prima possibile – dice il comandante della nave in un video pubblicato su Twitter -. Dopo oltre 7 giorni, siamo bloccati in mare con a bordo 43 naufraghi. Ne abbiamo soccorsi 53 lo scorso 12 giugno di cui 10 sono stati fatti sbarcare dalle autorità italiane per motivi di salute. Siamo qui davanti a Lampedusa”.

Quelli sbarcati per motivi di ‘salute’:

Sea Watch ringrazia il Vaticano e i sindaci di PD e M5s

Nel video la capitana attacca Salvini: “ha emanato un nuovo decreto legge (il dl Sicurezza Bis, ndr) che ci impedisce di entrare nelle acque territoriali in contrasto con la legge del mare. In questo modo non abbiamo alcuna opzione di sbarco per le 43 persone che abbiamo ancora a bordo che sono sempre più preoccupate del loro futuro e della possibilità di sbarcare. Inoltre, il rollio della nave è costante e ogni giorno ci sono problemi di disidratazione e abbiamo necessità di sbarcare queste persone in sicurezza il prima possibile”.

Il ‘rollio’ della nave. Sono tragicomici.

Salvini ha risposto: “Sea Watch fa traffico di esseri umani e se ne frega delle regole – ha detto -. Io a una nave che per la terza volta se ne frega delle indicazioni della Guardia di finanza, delle capitanerie, l’autorizzazione allo sbarco non la concedo né adesso e né a Natale o a Capodanno”.




Un pensiero su “Salvini: “Sea Watch traffica esseri umani: non sbarcherà mai””

  1. naufraghi?????
    E dove sono i naufraghi?????
    E quando c’è stato un naufragio?????

    Il porto l’avete: TRIPOLI!

    Fuori dai coglioni!

    E mi raccomando: non “rollate” troppe canne altrimenti aumenta il rollìo!

Lascia un commento