Giudici danno ragione a Salvini, SeaWatch furiosa: “Dobbiamo sbarcare ora”

Condividi!

Ora Sea Watch attacca anche i giudici. Insoddisfatta per la decisione del Tar del Lazio che ha respinto il ricorso dell’Ong contro il provvedimento del Viminale che impone il divieto di ingresso nelle nostre acque territoriali.

“Ciò appare gravissimo. Il Tar ha infatti paradossalmente sostenuto che lasciare in mare 43 persone inclusi dei minorenni, più l’equipaggio della nave, per giorni e giorni, non rappresenti quelle condizioni di eccezionale gravità e urgenza che consentono di approntare misure cautelari come quella richiesta”. Poi un altro affondo: “Il Tar non accenna mai, inoltre, al diritto internazionale del mare, che impone l’obbligo di sbarcare i naufraghi soccorso nel porto sicuro più vicino e più rapidamente possibile, e al quale ogni provvedimento come quello emanato contro Sea Watch è e deve essere subordinato”.

Quindi, secondo questi trafficanti, le leggi italiane sarebbero subordinate ad un cosiddetto ‘diritto internazionale del mare’. Che, ovviamente, è da loro piegato a proprio interesse. Il porto per sbarcare ce l’avete: si chiama Tripoli.

“La paradossale e assurda guerra contro l’umanità e il diritto internazionale nasconde accordi e finanziamenti a quelle che di fatto sono milizie armate e continua a testare, in mezzo al Mediterraneo, quanto l’opinione pubblica italiana ed europea sia disposta a sopportare il disprezzo della dignità delle persone, oltre che offrire ai governi un’arma di distrazione di massa che permette loro di non occuparsi dei veri problemi delle popolazioni di cui sono responsabili: il lavoro, il reddito, il welfare, l’impoverimento di paesi alla deriva. Distruggere i diritti umani e lo stato di diritto nel Mediterraneo significa renderli fragilissimi anche in terra. Dal futuro delle nostre navi – si conclude la nota congiunta – dipende il futuro delle nostre società”.

L’opinione pubblica si è rotta il cazzo di voi e delle vostre pagliacciate. Fosse per l’italiano medio, sareste bombardate e affondati. Ringraziate la moderazione di Salvini.

I vostri clandestini ci sono costati decine di miliardi di euro in questi anni. Tutte risorse sottratte al nostro reddito, al nostro welfare. I vostri fancazzisti hanno rubato il nostro lavoro. Sono un’arma di distruzione di massa.




3 pensieri su “Giudici danno ragione a Salvini, SeaWatch furiosa: “Dobbiamo sbarcare ora””

Lascia un commento