Onu “preoccupata da decreto Salvini”

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

L’Unhcr “ha espresso una posizione molto precisa sul decreto sicurezza bis, nella parte che concerne i salvataggi nel Mediterraneo da parte di soggetti privati. In questa parte, il decreto ci preoccupa molto, riteniamo che l’aumento del tasso di mortalità nel Mediterraneo sia direttamente dovuto all’assenza di un dispositivo strutturato di ricerca e salvataggio”. Lo ha dichiarato Carlotta Sami, portavoce dell’Unhcr per il Sud Europa, durante la presentazione del rapporto Global Trends 2018 a Roma nella giornata mondiale del rifugiato.

La Sami, che del resto ricopre il ruolo che fu di Boldrini, non brilla per intelligenza. Ma non può non comprendere quanto sia idiota questa cosa del ‘tasso di mortalità’.

Negli anni scorsi sono morti 15mila clandestini mentre ne sono sbarcati 750mila. E’ evidente che, diminuendo gli sbarchi, il tasso di mortalità aumenta anche se i morti diminuiscono: per assurdo, se ne sbarcasse 1 e ne morisse 1, il tasso sarebbe del 50 per cento.

Una entità sovranazionale che promuove un ‘dispositivo strutturato’ che traghetti clandestini in Italia andrebbe cacciata dall’Italia. I suoi rappresentanti italiani perseguiti per legge.




Un pensiero su “Onu “preoccupata da decreto Salvini””

Lascia un commento