Il prelato sta con Salvini: “Giusto difendere i confini”

Condividi!

CORREZIONE: INIZIALMENTE ERA STATA UTILIZZATA, PER ERRORE, LA FOTO DEL VESCOVO ‘MARIANO CROCIATA’ INVECE DI ‘MICHELE CROCIATA’.

Segnali di vita intelligente nella Chiesa cattolica

Crociata, prelato esperto di islam, elogia Salvini in una lunga intervista al giornale cattolico La Fede Quotidiana.

VERIFICA LA NOTIZIA

E l’inizio già evidenzia una lacerazione con l’ala bergogliana della Chiesa: “Per me il male assoluto è Satana, non Salvini”. Questa la risposta ai vescovi e ai giornali corrotti dal business dell’accoglienza che avevano attaccato Salvini per avere ‘ostentato’ i simboli religiosi.

Crociata sottolinea lo smarrimento della “identità cristiana” e la bontà del fatto che “qualcuno ce la ricordi” e rimarca di non “sentito tante proteste per la falce e martello donata e mostrata al Papa da un capo di Stato”. Boom.

Poi il monsignore sostiene che un governante ha il dovere di “garantire la sicurezza della nazione e il controllo della situazione”. E ha ragione “chi afferma che più ne partono e più ne muoiono”.




Un pensiero su “Il prelato sta con Salvini: “Giusto difendere i confini””

Lascia un commento