Trump inizia espulsione di massa: via milioni di clandestini

Condividi!

Il presidente USA Donald Trump con un tweet ha annunciato l’espulsione dal paese “milioni di stranieri clandestini”. L’agenzia federale per il controllo e la sicurezza delle frontiere e dell’immigrazione (ICE) avvierà la deportazione di massa dalla prossima settimana.

“La prossima settimana la United States Immigration and Customs Enforcement (l’agenzia federale per il controllo e la sicurezza delle frontiere e dell’immigrazione, ndr) comincerà il processo di deportazione di milioni di stranieri clandestini che sono penetrati illegalmente negli Stati Uniti”, ha annunciato Trump, aggiungendo che gli immigrati “saranno mandati via tanto velocemente quanto sono arrivati”.

Trump ha anche annunciato che il Guatemala è pronto a firmare un accordo che prevederà di riprendersi i clandestini passati da quel paese prima di penetrare in Messico e poi negli Usa.

Trump ha per l’ennesima volta esortato i democratici al Congresso a votare a favore di una riforma della politica dell’immigrazione del paese. “Se questo accadrà, la crisi di frontiera presto terminerà”, ha sottolineato.

In precedenza, Alejandro Encinas, vice ministro degli Interni messicano per le questioni legate alla migrazione e al rispetto dei diritti umani, aveva annunciato che circa 50 mila migranti che avevano chiesto asilo negli USA saranno reindirizzati in Messico, dove risiederanno per diversi mesi, in attesa che le autorità messicane e statunitensi esaminino i loro documenti secondo l’accordo firmato dai due paesi.

Perché non facciamo lo stesso noi con la Libia?

Secondo le condizioni dell’accordo, siglato a Washington il 7 giugno, il Messico deve adottare delle misure per porre fine all’immigrazione illegale negli Stati Uniti. A questo scopo le autorità della repubblica dovranno collocare dei reparti della propria Guarda nazionale presso il confine meridionale e combattere contro le organizzazioni coinvolte nella tratta di esseri umani.




Un pensiero su “Trump inizia espulsione di massa: via milioni di clandestini”

  1. Da Trump sono arrivate molte più chiacchiere che fatti in generale ed in particolare rispetto a Salvini (che comunque da dopo le elezioni sta abbozzando e basta). E dubito anche che Trump duri ancora molto, è riuscito apparentemente a scontentare tutti. Gattare, feminazi e popolo LGBTQP+ andranno in massa a votare per chiunque dei loro mentre dei miei amichetti americani che hanno votato per Trump forse torneranno alle urne uno su dieci.

Lascia un commento