Non dà alcolici a 3 clandestini, massacrato: naso fratturato

Condividi!

Erano già ubriachi, per questo il giovane barista di Rho si era rifiutato di servire loro alcolici e aveva vietato loro l’ingresso nel locale.

VERIFICA LA NOTIZIA

Per questo, tre clandestini sudamericani, pregiudicati di 21, 22 e 23 anni, si sono accaniti con violenza inaudita contro il giovane, figlio del titolare del bar.

Uno dei tre immigrati, completamente fuori controllo, ha colpito con brutalità a tradimento il giovane barista al volto, mandandolo a terra col naso fratturato.

Giunti sul posto, i sanitari hanno trasportato il ferito presso l’ospedale di Rho, dove ha ricevuto una prognosi di 30 giorni.

I tre clandestini, invece, alla vista degli uomini in divisa, impugnate delle bottiglie di vetro rotte, le hanno rivolte contro gli agenti.

Solo i rinforzi hanno permesso l’arresto dei tre sudamericani che, anche all’interno della “pantera” della polizia, hanno continuato a colpire: l’auto è rimasta danneggiata.

Perché, tre clandestini con precedenti erano ancora in Italia? Perché non si dà alle forze dell’ordine licenza di ripulire le strade alla maniera brasiliana?




Lascia un commento