Sea Watch, ecco le nigeriane torturate nei ristoranti libici – FOTO

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Autogol di Sea Watch. Ecco i nigeriani in fuga dalla fame, torturati nei ristoranti libici a colpi di brioche:

Sono disgustosi. Sempre la stessa tattica. Caricano un paio di donne (donne..) e bambini come scudi umani per imporre lo sbarco. Poi minacciano e ricattano: siamo in presenza di veri e propri terroristi che vogliono sovvertire l’ordine democratico in Italia attraverso l’immigrazione.

Tripoli non è porto sicuro dice SeaWatch: ma spiagge affollate di bagnanti in vacanza




Lascia un commento