Nigeriano senza biglietto morde e spezza le dita a poliziotti: espulso

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Il 26enne nigeriano, un richiedente asilo, residente a Brunico, viaggiava sull’Eurocity 81, proveniente dal Brennero senza biglietto.

Quando nei pressi di Verona il capotreno gli ha chiesto di esibire il titolo di viaggio, l’africano si è innervosito, costringendo il capotreno a chiamare gli agenti della Polfer.

All’arrivo nella stazione di Verona Porta Nuova, il nigeriano ha tentato la fuga ma è stato intercettato dagli agenti che lo hanno condotto negli uffici della stazione per accertamenti. O.S., sentendosi in trappola, ha prima tentato di aggredire il capotreno, prendendolo a morsi. Poi, completamente fuori di testa, ha assalito gli agenti spezzando il dito ad uno e morderne un altro alla mano destra.

Il nigeriano aveva numerosi precedenti per spaccio, lesioni e violenza a Pubblico ufficiale ed è stato portato, dietro ordine dell’autorità giudiziaria, nel carcere di Montorio. Ieri si è svolto il processo per direttissima in cui è stato convalidato l’arresto e concesso il nulla osta all’espulsione dal territorio nazionale.

Perché non prima, visto che aveva precedenti:




Un pensiero su “Nigeriano senza biglietto morde e spezza le dita a poliziotti: espulso”

Lascia un commento