Indecorosa marchetta a Radio Radicale spacca governo

Condividi!

Ok norma R.Radicale,ma governo spaccato
Via libera nelle commissioni Bilancio e
Finanze della Camera a un emendamento
del Pd (a firma Sensi e Giachetti) per
‘salvare’ Radio Radicale con un finan-
ziamento di altri 3 milioni per il 2019
Il testo è stato riformulato, spiegano
i dem, su proposta della Lega ma il go-
verno con il viceministro dell’Economia
Laura Castelli,ha dato parere contrario

Hanno votato a favore la Lega e tutti
gli altri partiti,mentre il Movimento 5
Stelle ha votato contro.La misura punta
a favorire la conversione in digitale e
la conservazione degli archivi.

“Oggi la maggioranza di governo si è
spaccata, per la prima volta” e lo ha
fatto “su una proposta presentata dai
renziani del Pd che prevede di regalare
altri 3 mln di euro di soldi pubblici,
soldi delle vostre tasse, a Radio Radi-
le”. Così il vicepremier Di Maio su Fb.

“La Lega ha votato a favore (insieme a
Forza Italia),con mia grande sorpresa”.
Si tratta,sottolinea,di “una cosa gra-
vissima, di cui anche la Lega dovrà ri-
spondere davanti ai cittadini”. La Lega
“dovrà spiegare perché ha appoggiato
questa indecente proposta del Pd!”.

Stavolta ha ragione Di Maio. Mettere a rischio il governo per una marchetta ai radicali.

Perché i contribuenti devono finanziare un doppione della Rai? La Lega si occupi di contrastare la censura online e il monopolio di Google.




Un pensiero su “Indecorosa marchetta a Radio Radicale spacca governo”

  1. Con 3 milioni sistemiamo qualche decina di insegnanti precari, miglioriamo un pronto soccorso del sud, manovra molto più utile che mantenere in vita la radio della abortista sgangherata buonina

Lascia un commento